Non siamo tutti un "Berlusconi"